Test biologici

Ecotossicologia

Il termine ecotossicologia definisce "la branca della tossicologia che si occupa dello studio degli effetti tossici, causati da inquinanti naturali o sintetici, sui costituenti degli ecosistemi, animali (inclusi gli umani), vegetali e microbi.

Lab Control offre la possibilità di una valutazione della qualità dell’ambiente e delle sostanze o prodotti che in esso trovano utilizzo.

Il laboratorio di ecotossicologia è certificato dal Ministero della Salute per le Buone Pratiche di Laboratorio (BPL) ai sensi del D.Lgs. 50/2007.

Tra le più importanti ricordiamo:

  • test di tossicità acuta e cronica con utilizzo di alghe, crostacei e specie ittiche;
  • test di crescita algale con selenastrum capricornutum;
  • test di biodegradabilità e di bioaccumulo;
  • monitoraggio biologico dei corsi d’acqua con utilizzo dell’Indice Biotico Esteso (I.B.E.);
  • test di fitotossicità con lepidum sativum e lactuca sativa;

Test in vitro

Lab Control ha da tempo avviato un settore dedicato a specifiche prove in vitro, per la caratterizzazione di rifiuti e per la valutazione delle proprietà irritanti e corrosive di sostanze e miscele, poiché questi rappresentano settori in continua evoluzione e perfezionamento:

  • test in vitro per la valutazione delle proprietà irritanti;
  • test in vitro per la verifica della corrosività;
  • test su pelli ricostruite;
  • validazione informazioni tecniche ai fini della compilazione di schede di sicurezza
  • organizzazione di prove su specifiche richieste.

Test in vivo

Inoltre, Lab Control è in grado di eseguire test in vivo in accordo con l'autorizzazione n.01/2015-UT da parte del Ministero della Salute ai sensi dell'art.20 del D.lgs. 26/2014 in materia di protezione degli animali utilizzati a fini scientifici per le seguenti specie animali: Pesci (Pisces); Trota (Oncorynchus Mykiss); Spigola (Dicentrarchus Labrax) e Orata (Sparus Aurata).

Biodegradabilità e compostabilità

Per promuovere la sostenibilità, i produttori si impegnano a ridurre l'impatto ambientale dei propri prodotti. Uno dei modi per farlo consiste nel prediligere componenti biodegradabili. 

La biodegradazione è il processo di decomposizione naturale delle sostanze organiche operato dai batteri. I batteri sono presenti in grandi quantità negli impianti di trattamento delle acque scarico nel suolo e nei corsi d'acqua e si riproducono trasformando i prodotti chimici organici in composti più semplici, sostanze nutritive e acqua. Dato che molti componenti contenuti nei detergenti sono costituiti principalmente da atomi di carbonio (si tratta quindi di sostanze organiche), i batteri sono in grado di decomporli, trasformandoli in CO2, acqua e sostanze nutritive. Se questo avviene, il componente non rappresenta un rischio per l'ambiente, in quanto CO2, acqua e sostanze nutritive non sono elementi pericolosi.

Esistono due forme di biodegradazione: quella aerobica, che avviene in presenza di aria e quella anaerobica, che avviene invece in assenza di aria. La biodegradazione aerobica produce biossido di carbonio, acqua e sali minerali, mentre il processo anaerobico, meno efficiente ma anche meno frequente, può portare alla generazione di metano o altri idrocarburi semplici. 

Lab Control è in grado di effettuare test di:

  • Biodegradabilità aerobica su compost maturo
  • Biodegradabilità aerobica in mezzo acquoso
  • Biodegradabilità anaerobica in mezzo acquoso
  • Biodegradabilità aerobica in acqua di mare
  • Verifica della compostabilità di imballaggi e materiali da imballaggio
  • Determinazione del grado di disintegrazione delle materie plastiche

Lab Control dispone di attrezzature per realizzare test di biodegradazione in acqua e suolo e test di disintegrazione ed ecotossicità secondo la normativa UNI EN 13432:2002.

Biometanizzazione

Il test di fermentazione è utilizzato per valutare la produzione di biogas a seguito dei processi di degradazione anaerobica nel campione da analizzare.

Tale test si declina a livello pratico in una serie di diversi approcci dato che ben si applica a matrici diverse. Diffuso ormai nella valutazione del potenziale metanigeno dei rifiuti può essere infatti adattato ad altre situazioni, basti pensare agli impianti a biomasse ed alla loro ottimizzazione produttiva.

Lab Control ha messo a punto un test condotto su una batteria di reattori dove è introdotto il campione e dal sistema di accumulo del gas prodotto. In ogni reattore viene introdotta un’aliquota di campione con o senza inoculo a seconda della situazione operativa.

L’abbassamento del livello del liquido all’interno della colonna che riceve il biogas segnala la quantità dello stesso prodotto nel reattore e, attraverso la registrazione periodica del dato si ottiene il valore totale della produzione di biogas.

Inoltre il sistema in uso consente anche la captazione del gas per la successiva analisi chimica onde per discriminare con esattezza la composizione dello stesso (es. percentuale di metano).

logo

Via Cà Donà, n. 545 - 45030 San Martino di Venezze, RO

Telefono +39 0425 176115 - +39 0425 467144

Fax +39 0425 176114

Scrivici per essere ricontattato

Contattaci

Telefono +39 0425 176115 +39 0425 467144
Fax +39 0425 176114

INDIRIZZO

Via Cà Donà, n° 545 - 45030
San Martino di Venezze, Rovigo
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×